skin ad link

Percorso corpo

POSTURAL:

LUNEDì E GIOVEDì ORE 18:00

SI CONSIGLIA: Abbigliamento comodo, come tuta e t-shirt, calzini anti scivolo, oppure di spugna. Si consiglia un telo/asciugamano da appoggiare sopra il tappetino per ragioni igieniche. Tappetino in dotazione.              

Il compito fondamentale della Ginnastica Posturale è quello di insegnare ad usare i muscoli che determinano le posizioni corrette delle singole parti del corpo e che permettono il giusto allineamento e il mantenimento delle curve rachidee.

GLI ESERCIZI SONO RIVOLTI a tutte quelle PERSONE CHE DESIDERANO MIGLIORARE LA PROPRIA POSTURA ed IMPARARE A MUOVERE IL PROPRIO CORPO IN MODO CORRETTO.

 


A.F.A: ATTIVITA’ FISICA ADATTATA

 

afa

LUNEDì E GIOVEDì ORE 9:30 e ORE 10:30

LUNEDì e GIOVEDì ORE 16:00

MARTEDì e VENERDì ORE 09:30 e ORE 10:30

L’ADESIONE RICHIEDE UN CERTIFICATO DI IDONEITA’

 

SI CONSIGLIA: abbigliamento comodo, come tuta e t-shirt, calzini anti sdrucciolo, oppure di spugna, un telo/asciugamano da appoggiare sopra il tappetino per ragioni igieniche.

Programma Specifico di ESERCIZI SVOLTI IN GRUPPO ed appositamente disegnati per cittadini con malattie croniche, capaci di MIGLIORARE LO STILE DI VITA e di PREVENIRE o LIMITARE LA DISABILITA’. E’ utile per gli anziani fragili, che lamentano DOLORI DIFFUSI e le conseguenze dell’osteoporosi. Questo tipo di ginnastica serve anche a chi è stato vittima dell’ictus, a chi è diabetico e dializzato, a chi ha subito una mastectomia o è ammalato di Parkinson. La pratica di un’ ATTIVITA’ FISICA REGOLARE infatti, ha determinato nei soggetti adulti e negli over 65 effetti POSITIVI a livello FISICO, ma anche importanti effetti PSICOLOGICI, quali la RIDUZIONE DELLA DEPRESSIONE E DELL’ANSIA, che hanno incentivato i rapporti socio-relazionali ed hanno indirizzato l’utente verso una maggiore attenzione sulla ricerca di una migliore qualità di vita. In questo contesto, i programmi AFA vanno visti come strategie di intervento per la promozione della salute e non come cura della malattia. L’accesso ai programmi AFA avviene su INDICAZIONE DEL MEDICO DI FAMIGLIA. I programmi di esercizio  AFA sono proposti dalle autorità sanitarie sulla base di evidenze scientifiche pubblicate. Sono condivisi con gli istruttori ed applicati omogeneamente in tutte le strutture territoriali. Ciascun programma AFA ha caratteristiche ed intensità adeguate alle condizioni funzionali dei partecipanti. Le sedute di esercizio, della durata di un ora e con una frequenza di 2 o 3 volte la settimana, sono svolte in gruppi.


 

IYENGAR YOGA:
12071539_1056337511043277_213939188_n

 

LUNEDì e GIOVEDì ORE 13:15 

LUNEDì e GIOVEDì ORE 19:00

MARTEDì e VENERDì ORE 19:00

 MERCOLEDì ORE 19:00

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

SI CONSIGLIA:  Abbigliamento comodo, possibilmente aderente, come: panta-collant, leggins, pantaloncini da ciclista (l’eccesso di tessuto potrebbe bloccare la tua fluidità motoria), canottiera o t-shirt. Lo yoga si pratica scalzi. Si consiglia un telo da appoggiare sul tappetino affinchè non scivolino le mani durante determinate posizioni, ma anche e soprattutto per ragioni igieniche. 

I mattoni, le cinghie, la coperta, il cuscino e il tappetino vengono messi a disposizione dall’Associazione.

Lo Iyengar Yoga è una disciplina che si concentra principalmente sulla metodica delle pose oltre che sulla fermezza e la forma di ciascuna posizione. L’allineamento, la simmetria, la precisione nell’esecuzione, la sequenza e la durata delle posizioni , sono le caratteristiche peculiari di questo metodo che agisce a livello fisico, emozionale e mentale e PUO’ ESSERE PRATICATO DA TUTTI E A TUTTE LE ETA’

 

 

 

ACROYOGA:

 MARTEDì E VENERDì ORE 20:15

 

 

La pratica non è di YOGA e nemmeno di ACROBATICA. Quindi cos’è?
E’ una fusione delle due discipline che lavora sulla flessibilità, la forza e la costruzione di un rapporto di fiducia nell’altro. Nasce attraverso il gioco e l’esplorazione dei propri limiti. L’idea è di portare uno stile differente, perché parte dall’unione dell’esperienza di un insegnante di Yoga con un insegnante di Acrobatica.
Cosa imparerete:
la costruzione delle prime figure in verticale a coppie le asana che sono utilizzate nell’acrobatica, l’equilibrio del proprio corpo, del proprio peso e di quello dell’altro per creare figure senza l’uso della forza fisica la riscoperta del gioco e del divertimento attraverso il movimento del corpo, maggiore consapevolezza e conoscenza della propria fisicità

Le classi sono condotte da Lucia Paolini, insegnante di Acrobalance presso la scuola Capovolta di Pontedera e Cinzia Bertuccelli insegnante di Yoga presso il Centro Psicosociale.

SI CONSIGLIA: Abbigliamento comodo, possibilmente aderente, come: panta-collant, leggins, pantaloncini da ciclista (l’eccesso di tessuto potrebbe bloccare la tua fluidità motoria), canottiera o t-shirt. Si pratica scalzi.

 

 

 

 

 

 

 

YOGA INTEGRALE:

 

MERCOLEDI’ ORE 19:00

Un approccio “integrale”:
si affiancano alle asana pratiche di meditazione , esercizi di respirazione e di rilassamento. Pratiche più dinamiche, dove vengono inseriti Vinyasa e sequenze più impegnative sul piano fisico si alternano a pratiche più introspettive e rilassanti.
Consapevolezza del respiro e  auto ascolto sono il cuore della pratica, ci ritagliamo uno spazio e un momento di profonda connessione con noi stessi, per rallentare e dedicarci il tempo  l’attenzione che ci meritiamo.
“Lo Yoga si volge verso l’interno del corpo. Il suo scopo non è tanto quello di costruire una muscolatura imponente, quanto agire in profondità sugli organi, nel sistema nervoso, nella respirazione.
Il suo obiettivo: perfezionare tutto l’individuo”

SI CONSIGLIA: Abbigliamento comodo, possibilmente aderente, come: panta-collant, leggins, pantaloncini da ciclista (l’eccesso di tessuto potrebbe bloccare la tua fluidità motoria), canottiera o t-shirt. Si pratica scalzi.

 

 

FEETUP:

MARTEDì E VENERDì ORE 18:00

SOLO SU PRENOTAZIONE: 0584-30969

Nel 2007, grazie ad un insegnante di Yoga tedesco, il pratico “sgabello” FeetUp, è passato dalla progettazione alla produzione, aprendo così nuove prospettive per la comunità di yoga. Migliaia di persone sono state da allora in grado di assumere facilmente la verticale. L’esercizio riesce al primo tentativo e senza il fattore paura. Ormai questo “sgabello”è utilizzato per una varietà di impostazioni, dalla pratica semplice a quella più difficile. Le posizioni a testa in giù saranno più semplici da eseguire.

SI CONSIGLIA: Abbigliamento comodo, possibilmente aderente, come: panta-collant, leggins, pantaloncini da ciclista (l’eccesso di tessuto potrebbe bloccare la tua fluidità motoria), canottiera o t-shirt. Si pratica scalzi.